S2106
Compostella

Rivista del Centro Italiano di Studi Compostellani
n. 33 (2012)



64 pagine a colori
Prezzo di copertina € 12,00

ISSN 2282-6092

Download:
Sommario (85 Kb)
Editoriale (353 kb)
Se non riesci a leggere i file PDF, puoi scaricare gratuitamente Acrobat Reader.

 

La copertina di questo numero è dedicata ad uno dei nove affreschi jacopei della cappella di San Giacomo nella basilica di San Antonio di Padova.
La scheda tecnica dell’intero ciclo pittorico è curata da Francesca Flores d’Arcais che effettua un accurato esame delle pitture realizzate nel Trecento da Altichiero e Avanzi.
L’analisi relativa ai contenuti iconografici dei nove affreschi jacopei è sviluppata da Giuseppe Arlotta, il quale si sofferma sugli episodi del Codice callistino che hanno ispirato i due pittori.
Del furto di questo codice pergamenaceo del XII secolo, avvenuto nel luglio del 2011, si occupa Paolo Caucci nell’editoriale.
Sul culto dell’Arcangelo Michele è incentrato il saggio di Mario Sensi che si sofferma sulla metafora del toro e della freccia avvelenata.
Jacopo Caucci ripercorre il viaggio di Cosimo dei Medici da Firenze a Santiago di Compostella ampliando così la conoscenza dei caratteri della Spagna nella seconda metà del Seicento.
L’araldista Maurizio Carlo Alberto Gorra, infine, descrive le influenze della cultura santiaghista negli stemmi di indios e conquistadores all’indomani della scoperta del Nuevo Mundo.