S1469

Monreale

Prov. Palermo; Alt. 310 m; Sup. 529,20 km2; Ab. 32.682
Municipio
: Piazza Vittorio Emanuele n. 10, tel. +39 091 6564111
Sito internet del Comune

Notizie generali.
Il centro urbano è posto in una amena zona collinare alle falde del Monte Caputo. Rilevanti per l’economia sono il turismo, l’artigianato ed il settore agricolo, che vanta una cospicua produzione di ottimi vini, agrumi, grano e frutta: Monreale è conosciuta anche per la produzione di pregevoli ceramiche artistiche e di opere in mosaico. Il nome della cittadina deriva dal latino "mons regalis" (colle dei re): dove ora sorge, vi era in origine un antico casale arabo, ma Monreale acquisì rilevanza storica quando il sovrano normanno Guglielmo II fece costruire (1174) la grandiosa cattedrale e l’attiguo ampio complesso monastico, e ben presto divenne uno dei più estesi e ricchi arcivescovadi di Sicilia. La cattedrale è assai rilevante per gli splendidi mosaici interni, fra i quali spicca per imponenza la figura del Cristo Pantocratore al centro del catino absidale; di notevole bellezza e fascino anche il chiostro benedettino. Tra i tanti altri monumenti cittadini di particolare interesse, il Palazzo Arcivescovile e le chiese della Santissima Trinità e della Collegiata. Numerosi i Monrealesi illustri che in varie epoche hanno acquisito fama e notorietà: fra questi si ricordano Pietro Novelli, il più grande pittore siciliano dopo Antonello da Messina, ed il poeta Antonio Veneziano, definito "il Sicul Petrarca". (Nicola Giacopelli)

Alcune notizie citate nella Guida alla Sicilia jacopea.
La Iconografia del pellegrino medievale trova a Monreale una delle più antiche espressioni in alcuni personaggi, muniti di bordone e di bisaccia, rappresentati nei mosaici e nel portale del Duomo e, ancora, in un capitello del Chiostro dei Benedettini. Le opere sono state realizzate tra la fine del secolo XII e la prima metà del XIII, quando la pratica del pellegrinaggio a Gerusalemme, a Roma e a Santiago di Compostella si era propagata in Sicilia come in tutta l’Europa. … Monreale è nota in tutto il mondo per il suo Duomo, così come Santiago di Compostella deve la sua fama alla Cattedrale dell’Apostolo Giacomo. Monreale e Santiago sono mete di pellegrinaggi incessanti di una moltitudine di gente proveniente da ogni parte del mondo che trova nei due maestosi templi la testimonianza mirabile della fede dell’uomo medievale.